• demo

News


30/2020

Dichiarazione di sussistenza di cause di forza maggiore per emergenza COVID-19 – CCIAA di Brescia

Spett. Cliente, riteniamo opportuno portare alla vostra attenzione il servizio attivato dalla Camera di Commercio di Brescia, relativo al rilascio di una attestazione, da fornire alle controparti contrattuali di alcuni stati esteri, che certifica le dichiarazioni in merito alla sussistenza di cause di forza maggiore per emergenza COVID-19, riguardo all'impossibilità di procedere a consegne e forniture nei tempi prestabiliti.

Per approfondimenti sul tema si invitano i clienti a leggere la circolare dello studio.


29/2020

Approfondimento Decreto-legge n. 19/2020

Il decreto legge n. 19/2020 (di seguito il “Decreto”), recante “Misure urgenti per fronteggiare l'emergenza epidemiologica da COVID-19”, aggiungendosi alle precedenti disposizioni normativie che da alcune settimane stanno disciplinando l’emergenza, ha l’obiettivo di:
  • 1. razionalizzare la tipologia e il procedimento di adozione delle misure di contrasto e contenimento alla diffusione dell’epidemia,
  • 2. coordinare gli atti adottati dai vari centri istituzionali e amministrativi,
  • 3. rafforzare le sanzioni in caso di violazione delle misure. Si tratta pertanto di una norma volta a disciplinare il coordinamento tra i diversi livelli decisionali e non contiene disposizioni di immediato e concreto effetto per i cittadini, ma riteniamo utile portarne il contenuto a Vostra conoscenza, soprattutto perché viene fatta chiarezza a fronte dei fenomeni di parziale sovrapposizione di disposizioni a cui abbiamo assistito negli ultimi giorni.

Per approfondimenti sul tema si invitano i clienti a leggere la circolare dello studio.


28/2020

Emergenza epidemiologica da Coronavirus – altre misure fiscali

Con il DL 17.3.2020 n. 18 (c.d. “Cura Italia”), pubblicato sulla G.U. 17.3.2020 n. 70 ed entrato in vigore il giorno stesso, sono state disposte misure urgenti per imprese, lavoratori e famiglie a causa dell’emergenza epidemiologica da Coronavirus (COVID-19).
Di seguito vengono analizzate le altre misure di carattere fiscale contenute nel DL 18/2020, diverse dalle disposizioni riguardanti la sospensione dei versamenti, degli altri adempimenti fiscali e delle attività di liquidazione, controllo, accertamento, riscossione e contenzioso da parte degli enti impositori, oggetto della precedente circolare, la numero 27.
1.Premio ai dipendenti che lavorano in sede nel mese di marzo 2020

Con l’art. 63 del DL 18/2020 è previsto il riconoscimento di un premio di 100,00 euro ai lavoratori dipendenti, privati e pubblici, che hanno continuato a lavorare presso la propria sede di lavoro nel mese di marzo 2020 nonostante l’emergenza Coronavirus.

Per approfondimenti sul tema si invitano i clienti a leggere la circolare dello studio.


27/2020

Emergenza epidemiologica da Coronavirus - Sospensione del pagamento di atti impositivi e degli interpelli

Con il DL 17.3.2020 n. 18 (c.d. “Cura Italia”), pubblicato sulla G.U. 17.3.2020 n. 70 ed entrato in vigore il giorno stesso, recante misure urgenti per imprese, lavoratori e famiglie a causa dell’emergenza epidemiologica da Coronavirus, sono stati sospesi i termini relativi:
  • alle attività di liquidazione, controllo, accertamento, riscossione e contenzioso da parte degli enti impositori;
  • all’attività di consulenza dell’Agenzia delle Entrate e di accesso agli atti. L’Agenzia delle Entrate, con le circ. 20.3.2020 n. 4, 20.3.2020 n. 5 e 23.3.2020 n. 6, ha fornito i primi chiarimenti al riguardo.
1.Sospensione per il pagamento di atti impositivi

Ai sensi degli artt. 67 e 68 del DL 17.3.2020 n. 18, sono sospesi, dall’8.3.2020 al 31.5.2020, i termini relativi alle attività di liquidazione, controllo, accertamento, riscossione e contenzioso da parte degli enti impositori. Nel predetto lasso temporale, quindi, è sospesa in sostanza qualsiasi attività impositiva, come, ad esempio, la liquidazione automatica della dichiarazione. Del pari, viene sospesa qualsiasi attività di natura cautelare (ad esempio, fermi delle auto, ipoteche), nonché di natura esecutiva, così come la notifica delle cartelle di pagamento. Per alcune tipologie di atti impositivi, sono sospesi i termini di versamento.

Per approfondimenti sul tema si invitano i clienti a leggere la circolare dello studio.


26/2020

Attestato camerale emergenza COVID-19 - rapporti con l’estero

Di seguito si riporta l’iniziativa promossa dall’Associazione Industriale Bresciana circa l’esigenza di riconoscere il fenomeno COVID-19 come causa di forza maggiore, nell’ottica di sterilizzare, laddove necessario, eventuali penali in contratti sull’estero.
1.Iniziativa AIB

Nei giorni scorsi il Presidente dell’Associazione Industriale Bresciana (AIB) ha divulgato l’iniziativa promossa nei confronti del Ministro Patuanelli e degli Europarlamentari circa l’esigenza di riconoscere il fenomeno COVID-19 come causa di forza maggiore, nell’ottica di sterilizzare, laddove necessario, eventuali penali in contratti sull’estero. In data 25.03.2020 l’AIB ha comunicato che il Ministero allo Sviluppo Economico ha scritto alle CCIAA locali per autorizzare il rilascio di attestazioni camerali, su dichiarazioni delle imprese, di sussistenza di cause di forza maggiore per emergenza COVID-19 nei contratti con l’estero.

Per approfondimenti sul tema si invitano i clienti a leggere la circolare dello studio.
logo
Ergon Commercialisti ha sede in Brescia, nell’edificio denominato «Torre Oberdan», ove occupa il settimo e l’ottavo piano. Nella struttura collaborano, oltre ai fondatori, Marco Mattei e Giorgio Alberti, 15 commercialisti, 1 praticante e 16 dipendenti e Collaboratori.
Ergon Commercialisti e Revisori
25128 - Brescia Via Guglielmo Oberdan, 140 Tel. +39 030 3842911 | Fax +39 030 3842900
Codice fiscale e Partita IVA 02830120982
info@ergoncommercialisti.it
logo

Copyright © Ergon Commercialisti e Revisori

Questo sito utilizza i cookies per migliorare l' esperienza di navigazione.
Navigando nel sito web si acconsente l'utilizzo dei cookies in accordo con la nostra Cookies policy.
+ Info